COS'È UN CAFFÈ SCIENTIFICO E COME FARNE UNO

Se avete già partecipato ad un Caffè Scientifico (CS), probabilmente non state leggendo questa pagina. Per tutti gli altri, un CS è soprattutto un incontro piacevole, interessante e che può potenzialmente portare alla dipendenza: se ne vuole sempre un altro, tanto che alla fine se ne organizza uno.

Scherzi a parte, un CS giostra intorno ad una discussione, di taglio scientifico, tra persone normali con la partecipazione di qualche esperto, che generalmente introduce l'argomento e che può chiarire alcuni punti tecnici. Non è una conferenza, anzi, in un certo senso è proprio il contrario. In una conferenza si ascolta l'esperto per il 90% del tempo, e se poi rimane tempo c'è qualche domanda del pubblico. Un CS è invece basato sulla partecipazione del pubblico, sulle sue domande e considerazioni, sulla discussione collettiva. I migliori CS sono quelli in cui l'esperto parla quanto una persona del pubblico.

Se leggendo vi è venuta voglia di provare, guardate su www.caffescientifici.it dov'è il CS più vicino e andateci subito. Oppure, potete organizzarne uno voi (in questo caso fatecelo sapere, così inseriamo un collegamento). Non ci sono ricette precise su come fare, anzi, potete sperimentare, e poi spartire con gli altri quello che avete scoperto.

Dopo aver organizzato alcuni di questi appuntamenti, noi abbiamo scoperto le seguenti cose:

  • Il CS non deve essere una conferenza: per questo ci vuole un animatore che sappia smorzare la voglia di protagonismo degli esperti e incoraggi il pubblico ad esprimersi.Il CS non deve trasformarsi né in una vetrina né in un ring, per cui di solito è bene evitare di invitare come esperti dei politici o degli scenziati star.Invitate gli oratori a non essere troppo tecnici: quando si presentano, è meglio che non usino ausili audioviuali (proiettore, lucidi), ma se hanno del materiale e voi avete la disponibilità di un proiettore, discutetene insieme: può darsi che durante la discussione sia utile far vedere qualche tabella, o un filmato.È buona norma scegliere un posto piacevole, dove sia possibile sorseggiare una bibita, e sedere attorno a dei tavolini o spaparanzati su dei divanetti: un caffè, una sala di un circolo, ma possibilmente non una sala da conferenza. Certamente non un'aula universitaria.Se possibile, accoppiare la serata con momenti ludici o di relax: una pausa per andare al bar, la lettura di un brano, un intermezzo di magia o di teatro, qualche spezzone di film pertinente al tema della serata.

  • I CS non sono eventi costosi: di solito il luogo viene concesso gratuitamente, e si possono trovare esperti locali. Ovviamente, se c'è una qualche disponibilità finanziaria, è possibile invitare persone da più lontano, offrire rinfreschi, stampare locandine, produrre materiale di supporto. Per questo vi invitiamo a sostenere, anche finanziariamente, il vostro caffè-scienza, a procurare sponsor, a fargli pubblicità. Con un po' di impegno ci si diverte di più e si rischia anche di imparare qualcosa.

    I CS esistono anche nella versione "Junior" per maggiori informazioni consultate il link Caffè-scienza junior.